Il Castello di Marciano

Guglielmo VI di Brienne, verso la metà del Quattordicesimo secolo fece edificare la fortezza di Marciano. Questo interessante castello si caratterizzava in origine per la pianta quadrata incorniciata agli angoli da quattro alte e maestose torri cilindriche, di cui oggi ne rimane eretta soltanto una. Delle altre, in epoca passata, una fu demolita per far […]

Approfondisci

Il Castello di Alessano

Sempre nel basso Salento, troviamo il Castello di Alessano, del cui complesso fa parte anche l’adiacente Palazzo San Giovanni, che dall’altopiano dominano con la sua imponente presenza tutto il territorio circostante. Il castello risale al medioevo ma solo nel Cinquecento fu terminata la realizzazione della sua facciata ad opera dei Gonzaga. Altri Articoli interessanti: Il […]

Approfondisci

Il Castello di Caprarica

Il Castello di Caprarica, si distingue dagli altri castelli del Salento per il suo rivestimento murario in carparo che gli conferisce un particolare colore giallo oro molto espressivo e suggestivo. La pianta della fortezza è quadrata, con ai lati quattro possenti torrioni cilindrici che incorniciano la struttura. Singolare è la presenza sulla facciata frontale del […]

Approfondisci

Il Castello di Tricase

Il Castello di Tricase di antiche origini, fu rinforzato da sostegni difensivi solo nel XIII Secolo, nel periodo in cui il feudo della città di Tricase era nelle mani della famiglia Pignatelli. Fu costruito il fossato intorno al nucleo abitativo che permetteva l’accesso nella fortificazione da due ingressi, uno rivolto verso il mare e l’altro […]

Approfondisci

Il Castello di Tutino

Nella vicina frazione di Tricase, Tutino, sorge uno tra i più piccoli castelli del Salento. Edificato per volere del feudatario Luigi Trane, nel 1580, l’edificio ha conservato fino a poco tempo, tra le sue mura, gli originari corredi gentilizi, costituiti dalla tribuna e dal trono regale. Altri Articoli interessanti: Il Castello di Corigliano D’Otranto Il […]

Approfondisci

Il Castello di Depressa

Il Castello di Depressa in antichità appartenuto alla famiglia Gallone oggi appartiene ai Winspear. Il nucleo originario del Castello di Depressa, ormai andato perduto, risale al XVI secolo ma successivamente fu distrutto dall’attacco ad opera dei turchi del 1480, e dopo una successiva ricostruzione, nel 1548, venne trasformato in Masseria. Queste modifiche, portarono notevoli migliorie […]

Approfondisci

Il Castello di Andrano

Nella ridente cittadina di Andrano, sorge un Castello fatto costruire dagli Spinola nel 1200. Presenta pianta quadrata con sull’ingresso posteriore un torrione a sezione circolare. La facciata principale è  costituita da una caditoia e da una balconata finemente decorata. Nel Seicento la dimora fu ristrutturata e ampiamente arricchita dalla famiglia Caracciolo. Altri Articoli interessanti: Il […]

Approfondisci

Il Castello di Roca Vecchia

Il Castello di Roca Vecchia si trova nei pressi di Borgagne, sulla via che conduce a Torre S. Andrea. Di esso rimane solo un rudere in pessime condizioni. Era la metà del XVI secolo quando Gualtiero VI di Brienne, conte di Lecce, diede ordine di costruire il Castello di Roca Vecchia e il borgo circostante, […]

Approfondisci

Il Castello di Borgagne

Un piccolo ma interessante castello medievale è situato a Borgagne, frazione di Melendugno. Il Castello rappresenta per il paese il centro culturale e il punto di aggregazione per tutta la popolazione. Il Castello di Melendugno fu edificato nel lontano 1497 dal feudatario Bellissario Petraroli, che volle innalzare una fortezza che affiancasse nella difesa la più […]

Approfondisci

La Notte della Taranta

La pizzica e il fascino suscitato dall’antico rito del Tarantismo, danno vita ad un così alto interesse a livello sociale, da riuscire a radunare migliaia di persone durante le manifestazioni estive organizzate nel Salento. Eventi che si susseguono per tutta l’estate per poi culminare nella serata più importante: la Notte della Taranta, che si tiene […]

Approfondisci

Danza delle Spade

La danza delle spade, detta anche “danza scherma”, è un antico ballo molto particolare che si può ammirare ancora sul sagrato del Santuario di San Rocco, a Torrepaduli, una frazione di Ruffano, durante una delle più grandi  e famosa Festa Patronale del Salento, dedicate appunto a questo santo: La Festa di San Rocco. Per tutta […]

Approfondisci

Pizzica De Core

Durante le feste popolari, i concerti di pizzica in giro per il Salento, è facile intravedere tra la folla coppie di ballerini danzare uno dei balli più belli e sensuali della tradizione popolare salentina: la “pizzica de core”, in cui viene rappresentato in modo molto semplice e spontaneo l’erotismo e la passione che accompagna da […]

Approfondisci

Il Tarantismo

Il fenomeno del Tarantismo nasce nel Salento intorno all’anno 1000, anche se molti studiosi ne hanno anticipato la data di nascita all’800. Il Tarantismo, quindi, con i suoi mille anni di storia si colloca tra le tradizioni più antiche d’Italia. Un fenomeno dalle origini così remote che solo l’era moderna è riuscita a far scomparire, […]

Approfondisci

Il Ferro Battuto e il Rame

I fabbri salentini hanno da sempre forgiato il ferro solo utilizzando antichi utensili come il martello e la forgia, per creare raffinati oggetti d’arte come candelieri, lampadari, testate di letti, e anche resistenti e massicci oggetti di rifinitura come grate, balaustre, ringhiere, inferriate e cancellate sempre di notevole valore estetico e qualitativo. Oltre il ferro, […]

Approfondisci

Tessitura e Ricamo

Girando per molti paesi del Sud Salento, praticamente la provincia di Lecce, si possono trovare filatrici che tessono con grande maestria dei meravigliosi tessuti pregiati utilizzando ancora gli antichi telai in legno di ulivo e a pedali, tipici del Salento. Oltre ai tessuti, ancora persiste la produzione artigianali di delicati merletti, ricami e pizzi, non […]

Approfondisci

Gli Intrecci in Giunco

Gli spettacolari e perfetti panieri e cesti intrecciati oggi ormai si possono trovare solo nella zona di Acquarica del Capo. Nel corso del tempo, infatti, si è perduta questa preistorica tecnica di unire con maestria tra loro fili di giunco, vimini, e in questi ultimi tempi ma anche canne e rami di ulivo, per realizzare […]

Approfondisci

La Pietra Leccese

La pietra leccese viene da sempre utilizzata nel Salento per la sua grande duttilità e freschezza espressiva. In epoche passate, soprattutto nel periodo barocco, la pietra leccese veniva largamente utilizzata per la costruzione e l’abbellimento delle facciate e degli interni dei palazzi, degli edifici pubblici e delle chiese grazie alle sue caratteristiche di duttilità e […]

Approfondisci

La Cartapesta

La cartapesta è una tecnica artistica esclusiva di Lecce e del Salento. Come narrano le leggende popolari, sembra che questo antico mestiere artigianale sia nato per caso durante il periodo del Seicento barocco, per mano del gente povera dei borghi che per devozione realizzava le statue dei santi e, non avendo la possibilità di utilizzare […]

Approfondisci

Masseria Rauccio

Proseguendo sulla strada per Casalabate troviamo la Masseria Rauccio, un complesso edilizio fortificato molto interessante da visitare. Nei suoi poderi riconosciamo i resti di una torre colombaia e di una cappella religiosa. La Torre massaria è un ammasso volumetrico molto essenziale che si innalza su una ricca vegetazione una volta facente parte del Bosco Di […]

Approfondisci

Le Torri Colombaie

Le Torri Colombaie rappresentano un’importante testimonianza della presenza dell’uomo sul territorio del Salento. Le Torri Colombaie furono infatti costruite dai proprietari terrieri come simbolo del loro potere e erano per loro motivo di vanto e orgoglio. Le Torri Colombaie caratterizzano visivamente il paesaggio del Salento, distinguendolo dal territorio delle altre province pugliesi, poche tracce di […]

Approfondisci

Il Castello ora chiamato Le Quattro Colonne

Tra i più famosi castelli del Salento invece, troviamo le Quattro Colonne a S. Maria al Bagno, meta turistica e attrazione per molti turisti stranieri e ancora oggi per molti salentini da sempre affascinati da questo particolare spettacolo architettonico. Del castello originario sorto su una piattaforma in pietra lungo il mare rimane ben poco, tutto […]

Approfondisci

Il Castello di Castro

Ripercorrendo ancora la costa adriatica della penisola del Salento, da Otranto verso S. Cesarea Terme, ci imbattiamo nel prestigioso e antichissimo Castello di Castro, oggi reso ancora più bello dalla purezza del paesaggio incontaminato che lo circonda. Il Castello di Castro venne costruito in epoca medievale sulle rocce a ridosso del mare, in modo da […]

Approfondisci

Il Castello di Ruffano

A pochi chilometri a sud di Supersano, nella vicina Ruffano, troviamo un altro importante Castello salentino, sito nella piazza principale del paese, dove in epoca medievale esisteva un antico fortino poi riadattato e ricostruito nelle magnifiche vesti attuali. Altri Articoli interessanti: Il Castello di Supersano Il Castello di Parabita Il Castello di Tutino

Approfondisci

Il Castello di Supersano

Nel cuore della penisola Salentina, in uno dei paesi più caratteristici della zona, si può ammirare in tutto il suo splendore il Castello di Supersano, costruito a partire dal 1528, in seguito alla battaglia avvenuta alle pendici della collina, nei luoghi dove ora sorge il cimitero cittadino, per volere di due generali di Carlo V. […]

Approfondisci

Lu Rusciu te lu Mare

“Lu Rusciu te lu Mare” è un canto popolare, nato a Gallipoli molti secoli fa, che narra dell’amore impossibile tra una nobildonna e un soldato. A contrastare la storia d’amore la differenza di ceto sociale tra i due amanti, in un’epoca in cui nessuno poteva sottrarsi al proprio ruolo e ai propri doveri. L’autore per […]

Approfondisci