La Casa dei Fantasmi a Matino


Nessuna voce ufficiale su quanto accaduto  nella “Casa dei Fantasmi” in Via Puccini al civico 29 di Matino. Le cause non sono ancora  chiare, ci sono solo delle ipotesi che vanno dalle credenze popolari a fatti più o meno legati alla religione. Intanto dopo il primo caso di incendio, avvenuto il 29/09/2009, nella giornata di ieri, ci sono stati 3 nuovi incendi, questa volta ben più gravi, che hanno coinvolto non solo la casa della povera anziana, ma anche quelle di alcuni vicini e parenti.

Che sia stato o meno un fantasma il responsabile dell’accaduto, stavolta il danno è grosso. Ritorna alla ribalta della cronaca la casa di via Puccini a Matino, abitata da una donna di 94 anni che lì vive da sola. Nella mattinata di oggi un incendio è improvvisamente divampato in casa, coinvolgendo divani, materassi e suppellettili di vario tipo distribuite in più stanze, ed annerendo tutte le pareti. La donna ha prontamente chiesto aiuto ai parenti e, mentre questi si sono recati a soccorrerla, altri fatti sospetti sono accaduti nelle loro case: incendi di dimensioni più piccole si sono sviluppati mandando in fumo asciugamani, materassi o altro. iltaccoditalia.info

Di questi strani ed inspiegabili avvenimenti, l’Italia ne è testimone da diverso tempo, come non ricordare infatti alcuni avvenimenti simili:

Borgo Marinaro di Canneto, frazione di Caronia (Messina), 9 febbraio 2004:

“Il diavolo fa le pentole, ma non i coperchi. In genere. In Sicilia, invece, fa anche il fuoco sotto le pentole. Nel senso che fa bruciare la cappa aspirante del camino e il forno annesso e connesso; fa esplodere i televisori e i citofoni e fa «saltare» i frigoriferi; carbonizza i contatori dell’Enel; annerisce i cavi elettrici poggiati per terra e le prese di corrente; rende roventi perfino i tubi dell’acquedotto. Tutto ciò anche quando la corrente non c’è.” corriere.it

Ginestra Fiorentina frazione di Lastra a Signa (Firenze), 25 luglio 2008

“In origine fu un giocattolo. Poi un tappeto, uno strofinaccio, una scopa. E ancora un dondolo e un materasso. Tutti oggetti bruciati senza spiegazione. O almeno senza che nessuno, al momento, sia riuscito a trovarla. Succede a Ginestra Fiorentina, una piccola frazione del Comune di Lastra a Signa (Firenze), dove da fine giugno in poi diverse combustioni apparentemente illogiche hanno visto protagoniste più famiglie.” quotidianonet.ilsole24ore.com

Sembra assurdo che con la tecnologia che abbiamo a disposizione oggi, non si possa ancora fornire una risposta valida a questi fenomeni legati alla combustione di oggetti.

Ritornando a quanto successo nel borgo antico di Matino, sarà frutto dell’opera di qualche gruppo di simpaticoni (dagli ultimi sviluppi infatti, non si può pensare che tutto sia frutto del lavoro di un’unica persona) che vogliono attirare l’attenzione dei media… ? oppure si tratta di spiriti cattivi,  i Poltergeist… ? o meglio ancora di fenomeni legati al mondo della scienza non ancora conosciuti all’uomo?





Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>