Spiaggia di Torre Pali

Sulla litoranea ionica salentina, inoltrandosi in profondità fino a raggiungere quasi il tacco di Puglia, tra le località di Torre Mozza e Marina di Pescoluse, vi è Torre Pali, una particolare località balneare, incantevole e suggestiva.

La località prende il nome dall’omonima torre: anticamente la struttura era posta sul territorio, mentre oggi, a causa dell’azione erosiva del mare e del vento che hanno visibilmente modificato la costa, è posta su un isolotto in mezzo al mare, a circa 15 chilometri dalla terraferma.

La maggiore attrattiva che fa di questa piccola località una mèta ambita da locali e turisti particolarmente esigenti è, certamente, la limpidezza del mare, nonché la pulizia della spiaggia.

Molteplici riconoscimenti sono stati ottenuti dalla località che, recentemente, nel 2009 e nel 2010, ha ottenuto la Bandiera blu per lo stato di ottima conservazione del mare e del litorale.

In questo tratto costiero il litorale è basso e sabbioso, caratterizzato dalla presenza di un fascinoso ambiente retrodunale e, ovviamente, da imponenti dune di sabbia che caratterizzano l’ambiente e creano una difesa naturale e un cordone di divisione tra i diversi habitat che si alternano sul territorio. Le dune sono spesso caratterizzate dalla presenza di vegetazione tipica della macchia mediterranea, che colora e inebria con i suoi profumi.

Per garantire un’ulteriore fruizione dell’ambiente, di recente, è stato costruito un piccolo porto che ospiterà a breve le imbarcazioni turistiche; per ora la struttura è ancora riservata ai pescherecci.

A qualche metro dalla costa, ad arricchire il panorama circostante, si scorge l’Isola della Fanciulla, uno scoglio isolato la cui storia evoca antiche leggende.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.