Eremo di Vincent Brunetti a Guagnano

L’eremo di Vincent Brunetti: l’abitazione museo del famoso artista

Il Salento è un territorio molto interessante, tutto da scoprire, sia in occasione di una vacanza vera e propria sia per il desiderio di conoscere questa parte così preziosa del territorio pugliese. Forse non tutti per esempio sanno che proprio nel Salento si trova l’eremo di Vincent Brunetti, la casa del famoso pittore, che oggi è stata trasformata in una vera e propria abitazione museo. Anche questo luogo è una di quelle meraviglie, di quei gioielli che il territorio della Puglia ha da offrire a tutti i suoi visitatori.

Le caratteristiche fondamentali dell’eremo di Vincent Brunetti

L’eremo di Vincenzo Maria Brunetti si trova a Guagnano, in provincia di Lecce. Questo edificio risale agli anni ’90. Può essere definita come una casa piuttosto estrosa. Infatti il principale obiettivo dell’artista era quello di far emergere tutta la sua creatività.

Evidentemente nella realizzazione dell’edificio voleva andare al di fuori dei classici schemi della tradizionale abitazione. Lo possiamo vedere perché in questa dimora si possono trovare dei mosaici giganti, dei dipinti, delle statue, perfino dei peluche.

C’è quasi l’intenzione di riprodurre all’interno dell’abitazione una sorta di “mondo felice”, lontano da tutti gli aspetti più crudi che possono caratterizzare il reale.

Il laboratorio privato dell’artista

L’eremo di Vincent Brunetti fa parte di un lungo percorso cicloturistico ed è davvero l’ideale per chi si lascia colpire dai colori eccentrici e dalle architetture particolari. Può essere considerato a tutti gli effetti come un laboratorio privato che l’artista ha voluto realizzare all’interno della sua casa, intesa come un’opera in grado di rispecchiare il suo mondo interiore.

Inizialmente l’eremo era nato come una chiesetta votiva, situata all’interno della campagna salentina. Poi a poco a poco si è trasformato in una casa museo che si arricchisce sempre di più di opere straordinarie.

Chi è Vincent Brunetti

Ma per capire ancora di più tutte le incredibili meraviglie di questo luogo così particolare, cerchiamo di sapere qualche informazione in più su Vincent Brunetti. L’artista è nato a Guagnano e ha abitato a Milano per più di 20 anni. Nel 1970 ha ricevuto come premio l’Ambrogino d’oro.

La sua vita è legata alla malattia che lo ha colpito in tenera età, la poliomielite, i cui effetti devastanti lo portarono quasi alla totale immobilità. Con il passare degli anni infatti fu sempre più debilitato a causa della malattia.

A Milano ha avuto la possibilità di collaborare con alcuni artisti di spicco, come per esempio Francesco Messina, sotto la cui guida frequentò l’accademia di Brera. Sempre nel capoluogo lombardo conobbe l’attrice Paola Borboni e il poeta Bruno Vilar. Con entrambi ha collaborato per realizzare numerose attività culturali.

Per un anno e mezzo ha vissuto in un trullo a Noci e poi ha fatto ritorno nel Salento e ha realizzato questa immensa abitazione di cui abbiamo parlato in completa solitudine. Da qui deriva proprio il nome di eremo, nel cui luogo l’artista ha allestito gran parte delle sue opere.

L’eremo di Vincent compare nel film documentario Italian Sud Est, configurandosi come un luogo davvero magico per capire fino in fondo la personalità di questo artista che ha veramente lasciato il segno.

Come raggiungere Vincent City

La casa museo dell’artista si trova in Via Scalera, 73010 Guagnano (Le) ma se volete raggiungerla senza perdervi è necessario seguire queste coordinate. Per visitare l’interno è preferibile prenotare una visita al numero tel. 0832706315.

foto credit: ​Italian Wikipedia user Florixc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.