Alimini

Alimini è una località situata nelle immediate vicinanze di Otranto. Alimini è rinomata per le sue stupende spiagge di sabbia dorata e per il mare, sempre limpido e pulito, ed è infatti una delle mete turistiche più frequentate durante il periodo estivo, anche perché facilmente raggiungibile (basta percorrere il litorale adriatico in direzione Otranto) ed è una zona dove si può facilmente trovare parcheggio, grazie ad ampi piazzali ricavati nella pineta. Inoltre è ben collegata anche dai servizi pubblici di trasporto “Salento in Bus”. Dai parcheggi poi, è possibile raggiungere la spiaggia percorrendo degli ampi sentieri in terra battuta, oppure utilizzando un trenino 4 ruote che collega i parcheggi con la spiaggia ogni 15 min. Sulla spiaggia sono presenti numerosi lidi balneari, attrezzati e dotati di tutti i comfort, dove è possibile, oltre che prendere il sole, anche pranzare all’aria aperta, in uno degli scenari più belli del Salento.

Alimini, è conosciuta soprattutto, oltre che per le sue splendide e vaste coste sabbiose, anche per le numerose strutture alberghiere e villaggi vacanze, che nel corso degli anni sono sorti nella zona. Qui sono presenti anche numerosi villaggi turistici, che hanno fatto da traino per lo sviluppo del turismo nel territorio salentino, come ad esempio il Villaggio Serra degli Alimini 1 e Alimini 2.

Il nome della località è dovuto alla presenza di 2 laghi: Alimini Grande ed Alimini Piccolo, situati nell’entroterra salentino sempre nei pressi di Otranto.

Prendono il nome dalla parola “limine” un termine utilizzato dai Greci (che hanno dominato in passato il territorio) che sta ad indicare un lago o stagno. Si può dire che i laghi, sono gli elementi naturali più preziosi del territorio, uniti alle riserve naturali del “Pizzo” nei pressi di Gallipoli e delle “Cesine” nel comune di Vernole.

Attorno ai laghi inoltre, si trova una vegetazione molto particolare, nonchè rara, ed è infatti possibile trovare esemplari di castagna d’acqua, in via d’estinsione, orchidea di palude, ed erano presenti anche esemplari di Ninfea Bianca, ormai estinta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.