Incredibili giochi di luce con le Luminarie del Salento

Cupola realizzata in Piazza Santo Oronzo a Lecce, in occasione della Festa di Santo Oronzo 2008
Cupola realizzata in Piazza Santo Oronzo a Lecce, in occasione della Festa di Santo Oronzo 2008

Tutti conoscono il Salento per la bellezza delle sue spiagge e dei suoi panorami da cartolina, per la bontà della cucina tipica locale e per il fascino antico delle sue numerose tradizioni.

Ma pochi in forse sanno che il Salento è famoso anche per numerosi altri aspetti, che si rivelano agli occhi del visitatore soprattutto in occasione delle numerose feste patronali disseminate nell’entroterra della penisola.

Particolare delle luminarie, oggi caratterizzate dall'utilizzo di lampadine a luce LED invece delle classiche a incandescenza
Particolare delle luminarie, oggi caratterizzate dall’utilizzo di lampadine a luce LED invece delle classiche a incandescenza

Stiamo parlando degli incredibili giochi di luci delle luminarie, chiamate anche ville: queste piccole lucine colorate che vanno a ricoprire come cascate interi palazzi, chiese, strade e piazze, formando scenografie uniche in grado di tenere con gli occhi all’insù proprio tutti, dai più grandi ai più piccoli.

Un’idea tanto semplice quanto affascinante, in grado di far camminare il visitatore lungo vicoli e stradine immerse in un’atmosfera quasi surreale, magica, avvolta dai suoni e gli odori tipici di queste feste tradizionali.

La festa di Santa Domenica a Scorrano

La più grande rappresentazione di questa tradizione salentina è sicuramente la festa di Santa Domenica a Scorrano, celebrata a partire dal 5 luglio ogni anno.

Santa Domenica è la protettrice di questo centro salentino e in suo onore vengono allestite delle scenografie pazzesche, formate appunto da migliaia di lucine colorate.

Un evento molto atteso che richiama ogni anno moltissimi visitatori provenienti non solo dalle zone limitrofe ma da tutta Italia.

La grande abilità dei maestri paratori, tra i quali spiccano importanti famiglie salentine divenute famose a livello internazionale,  darà vita a gallerie, archi, merletti ed allestimenti spettacolari che vi faranno camminare con l’aria piacevolmente imbambolata tra le strade del paese.

Una tradizione unica ed estremamente suggestiva, accompagnata dai consueti suoni e sapori salentini, e favolosi giochi pirotecnici. Una festa che non bisogna affatto perdersi.

I maestri dell’arte delle parature

Proprio a Scorrano appartengono alcuni dei più grandi maestri paratori, che hanno conquistato tutto il mondo con il fascino delle proprie creazioni, dal Giappone a Milano, da Sanremo agli Stati Uniti. (qui puoi vedere alcune foto delle luminarie installate a Taipei City in occasione del Capodanno Cinese)

Tra le famiglie più conosciute abbiamo la famiglia De Cagna e Massimo e Lucio Mariano.

Un’attività tramandata di padre in figlio per generazioni intere ed apprezzata davvero in tutto il mondo, oltre nei diversi centri salentini dove questi trionfi di luci vengono realizzati.

Il Salento riesce a regalare dei veri e propri sogni ad occhi aperti, non solo grazie alle sue spiagge, ma anche grazie ai molti elementi che caratterizzano le sue tradizioni più antiche, come appunto quella delle luminarie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.