La costa a Punta Palascia

Punta Palascia è una porzione di territorio del comune di Otranto che dista circa 40 Km da Lecce.

Il piccolo lembo di terra è ben noto con il nome di Capo d’Otranto ed è facilmente raggiungibile spostandosi da Otranto in direzione Porto Badisco e seguendo la litoranea.

Punta Palascia non è una nota località balneare, essendo maggiormente frequentata nel periodo invernale e, nello specifico, la notte di San Silvestro.

Da qui, infatti, si può osservare la prima alba del nuovo anno, essendo questo il punto più ad est dell’intero territorio nazionale.

La costa in questo tratto è alquanto impervia ed è difficile raggiungere il mare, giacchè i costoni rocciosi colano a picco nelle acque cristalline e profonde, di un colore blu intenso ma comunque limpido e invitante, l’ideale per immersioni e piccole escursioni sottocosta, soprattutto in barca.

Tra le rocce di Punta Palascia vi è il faro che, incastonato tra le rocce, è di primaria utilità per le navi provenienti dal largo che, soprattutto di notte, hanno difficoltà a scorgere la roccia.

Nell’intera area, che è dominata la selvaggia vegetazione tipica della macchia mediterranea, si possono condurre interessanti passeggiate, nonché escursioni di trekking, ma facendo molta attenzione in quanto il terreno è scosceso e ripido e potrebbe essere pericoloso per gente inesperta.

All’intero del faro, che gode di riconoscimenti prestigiosi anche da parte della Comunità Europea, è stato allestito un Museo multimediale del mare con delle postazioni che forniscono ai visitatori notizie e ricerche sull’ambiente circostante e sulla flora e fauna marina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.