Torre Colimena un paradiso naturalistico

Torre Colimena è una frazione marittima del comune di Manduria nella provincia di Taranto, ubicata tra le aree protette della Salina dei Monaci ad ovest e la Palude del Conte ad est. Proprio la sua ubicazione, circondata da aree protette, la rende una località non battuta dal turismo di massa e per questo il suo paesaggio risulta quasi incontaminato: un luogo ricco di specie naturali, nel quale la flora e la fauna saranno le protagoniste della vostra vacanza fatta di relax nella sua spiaggia libera fatta di dune di sabbia bianca, ma che la rendono un luogo suggestivo anche per gli amanti del turismo attivo che qui troveranno luoghi ideali per itinerari di trekking.

La storia della località

Torre Colimena

Torre Colimena prende il nome dall’omonima torre, che si trova sul lungo mare attorno alla quale sorge il centro abitato, fatta costruire dall’imperatore Carlo V, re di Spagna, dopo l’invasione di Otranto da parte dei Turchi nel 1480; questa torre insieme alle altre costruite lungo tutta la costa del Salento serviva come difesa per contrastare i frequenti attacchi. L’unico episodio di incursione da parte dei Turchi in questa zona, risale al 1547, quando un abitante di Manduria, convertito all’Islam, guidò un attacco con 5 velieri che sbarcarono nel piccolo porticciolo per attaccare l’entroterra.

L’origine del nome è incerta, sicuramente di natura greca e risalente al periodo della Magna Grecia, si pensa che possa significare “buoni porti”, in quanto agli occhi dei pescatori risultavano porti sicuri.

Nel passato, Torre Colimena, era una località vissuta principalmente dai pescatori, mentre a partire dagli anni ’60 del secolo scorso, ha visto uno sviluppo urbanistico, fatto di case vacanze in maggior parte proprietà di abitanti delle città vicine, questo ha fatto si che si preservasse la zona dal turismo di massa.

Le riserve naturali

La riserva naturale orientata del litorale tarantino orientale è stata istituita nel 2000 ma è diventata area protetta solo nel 2010, la sua superficie si occupa oltre 1000 ettari e include diverse oasi e aree naturalistiche come i boschi Cuturi e Rosa, la foce del Chidro, le Saline dei Monaci, le Dune di Torre Colimena, la Palude e le Dune del Conte.

Un territorio che si estende dal mare all’entroterra, accessibile al pubblico ma situato in un ambiente protetto, che risulta un habitat ideale per differenti specie di uccelli rapaci: poiane, falchi, avvoltoi, gufi; e migratori tra i quali: germani reali, capinere, martin pescatori, aironi, cigni e i famosi fenicotteri rosa che si possono apprezzare i grandi quantità nel periodo tra l’inverno e la primavera; questa grande varietà lo rende un luogo ideale per gli amanti della fotografia naturalistica e del birdwatching, ma anche per le famiglie che vogliono trascorrere le proprie vacanze a contatto con la natura. Anche la fauna contribuisce a rendere il posto idilliaco, possiamo trovare infatti varietà tipiche della Macchia Mediterranea come: salicornieti (asparagi di mare), ginestra spinosa e mirto, che fungono da riparo di animali come tartarughe e diversi tipi di serpenti, nonché scoiattoli, lepri, volpi ed istrici.

Le saline dei Monaci

La salina dei monaci di torre colimena

Prendono il loro nome dai monaci benedettini, che a partire dall’anno Mille hanno convertito la zona in una fabbrica di sale, successivamente nel periodo tra la fine del ‘800 e gli anni Quaranta del ‘900 furono proposti interventi di bonifica dalla malaria largamente diffusa. Le saline si possono osservare da una staccionata posta su un piccolo pontile che divide la salina dalla spiaggia, si possono inoltre scorgere i resti dei magazzini e una Cappella affrescata dedicata alla Madonna del Carmelo, risalente al XVI secolo.

La spiaggia libera

Spiaggia di Torre Colimena

La spiaggia di Torre Colimena si estende per oltre 2km ed è uno dei pochi tratti di spiaggia nel Salento ad essere completamente libero da lidi. Si può prendere il sole su tutta l’estensione della spiaggia, per raggiungerla è necessario percorrere un breve tratto a piedi.

Consiglio: Se ce la fate, non fermatevi appena raggiungete il primo ingresso della spiaggia, ma andate oltre, questo vi garantirà più privacy e solitudine per godere al meglio di questo posto veramente magico.

Cosa vedere nei dintorni

Spiaggia di punta prosciutto

Torre Colimena si trova a poca distanza da Punta Prosciutto, località marina della città di Porto Cesareo, ideale per trascorrere le vacanze in famiglia nelle spiagge selvagge, a maggioranza libere, fatte di dune e sabbia bianca e gettonata anche dagli amanti degli sport acquatici come windsurf e immersioni. Punta Prosciutto comprende la palude e dune del Conte zona incluse nella riserva naturale orientata del litorale tarantino, qui vengono particolarmente sottoposte a protezione le spunnulate, cavità di diversa grandezza presenti nel terreno, tipiche del territorio.

Tipicità gastronomiche locali

La cucina tipica della zona di Torre Colimena ci fa assaporare ottimi piatti preparati con ingredienti locali: le olive dalle quali si ricavano gustosi oli, vini locali tra cui il famoso Primitivo di Manduria, ovviamente saporiti piatti a base di pesce, tipici sono i ricci di mare e il Tonno Colimena. Anche il Caffè leccese ed il Pasticciotto sono comuni qui, ma consiglio di provarli a Lecce.

Ventresca di Tonno in Olio di Oliva 180 gr. - Colimena
  • Filetti di Ventresca* di Tonno interi disposti verticalmente.Profumo gradevole e polpa di colore rosa dal sapore delicato
  • morbida al palato.

Ristoranti da provare

Alcuni dei migliori ristoranti per gustare i piatti salentini sono: “Angolo 37”, ristorante posizionato sul lungomare dal quale si può ammirare un incantevole tramonto cenando, il pesce freschissimo si può scegliere nella pescheria accanto e cucinato dallo chef del locale. Un altro ristorante degno di nota è “La scogliera” famoso non solo per i suoi deliziosi piatti di pesce fresco ma anche per la splendida vista della quale si può godere dalla terrazza.

Anche il ristorante “Zio Belu” regala ottimi sapori al palato, il locale si trova nel centro di Torre Colimena qui potete deliziarvi con piatti di pesce e pizze, i tavoli posizionati a bordo piscina lo rendono una location perfetta per una cena romantica. Se siete stanchi di mangiare pesce non potete non provare la “Braceria Enzo Fanuli”, situato nel centro del paese, la carne si sceglie direttamente al banco e vi verrà servita cucinata alla brace con ottimi contorni.

Per gli amanti dei dolci si consiglia il “Re Sole”, locale sul lungomare dove mangiare un ottimo gelato artigianale e dolci tipici, un posto ideale per prendervi una pausa dolce dal sole e mare salentino.

Dove soggiornare

Per soggiornare a Torre Colimena si consiglia una casa vacanza in quanto gli hotel nella zona sono pochi qui di seguito una lista dei più interessanti nella zona.

Il Residence la scogliera è ubicato nello stesso edificio del ristorante sopra citato, questo vi permetterà di assaporare i piatti tipici e di godere della vista al mare per la sua posizione sul lungomare. Le Case del Marallo sono appartamenti dotati di ogni confort con giardini e terrazze attrezzate che vi faranno sentire come a casa e a due passi dal mare.

Per chi ama la tranquillità della campagna si consiglia la Masseria Fellicchie un agriturismo a Manduria, strategicamente ubicato tra le località di Torre Colimena e Punta Prosciutto, immerso in un oliveto secolare in cui potrete soggiornare in case costruite a partire dal 1600 finemente arredate, qui avrete anche la possibilità di degustare l’olio che viene prodotto.

Lascia un commento